Friday, 12 October 2012

Agenda Digitale e Internet: ecco cosa cambia


Abbattimento del digital divide, Open Data e crowdfunding per rilanciare l’economia partendo dal web
(ANTONINO CAFFO)
Alla fine l’Agenda Digitale si farà. Ieri, all’uscita dal Consiglio dei Ministri, Corrado Passera Ministro per lo Sviluppo Economico ha espresso tutta la soddisfazione per l’approvazione delle misure proposte per la crescita economica del Paese. Non è un caso molti punti riguardino internet e le nuove tecnologie, intese come fattori imprescindibili per il rilancio dell’Italia in Europa e nel mondo. Già a marzo di quest’anno il Boston Consulting Group aveva affermato come l’Internet economy italiana passerà dal 2,1% del Pil al 3,5% Pil entro il 2016, alzando poi la percentuale al 4,3% negli ultimi giorni, grazie ad una stima del fattore di crescita maggiormente positiva. Il decreto legge “Crescita 2.0” approvato nella giornata di ieri, contiene sei diverse aree di intervento: Agenda Digitale, Startup, Infrastrutture, Investimenti Esteri, Credito alle PMI, Assicurazione (il file è disponibile qui in pdf ). Si è arrivati ad approvare i contenuti della prima area di intervento, “Misure urgenti per l’innovazione e la crescita: agenda digitale e startup”, dopo mesi di lavoro della Cabina di Regia e dopo aver rivisto e snellito gli articoli che hanno dato vita al decreto sviluppo. 

Leggi Tutto

No comments:

Post a Comment