Sunday, 1 April 2012

Giovedì Obama firmerà il JOBS Act: l'equity-based crowdfunding sarà presto legale negli USA

Fonte: VentureBeat

Il Jumpstart Our Business Startups (JOBS) Act è già stato approvato con successo al Senato e alla Camera, con alcune modifiche, e permetterà alle startup di raccogliere fino a 1 milione di dollari dando la possibilità a chiunque di acquistare, attraverso portali approvati, una quota limitata di azioni nelle proprie società nascenti.

La legislazione elimina anche la regola dei 500 azionisti, il che significa che le startup possono aspettare più a lungo prima di dover pubblicare dati finanziari presso la SEC e ritardare quindi le offerte pubbliche.

"Giovedì il Presidente firmerà il Jobs Act" ha dichiarato venerdì il portavoce della Casa Bianca Josh Earnest.

La notizia dell'imminente approvazione del JOBS Act ha cominciato a circolare su twitter sabato pomeriggio, quando Steve Case, co-founder di Aol, CEO di Revolution e sostenitore del JOBS Act, ha twittato la rivelazione.

L'iniziativa pro-imprenditori è passata al Senato con 73 voti favorevoli e 26 contrari, e la legge modificata è stata quindi approvata alla Camera con una sorprendente maggioranza di 380 contro 41. La legislazione, popolare allo stesso modo tra partiti politici democratici e repubblicani, era già notoriamente supportata dalla Casa Bianca e dal presidente Obama.

"Il JOBS Act aiuterà a rivitalizzare un mercato delle IPO che ha sofferto in anni recenti sotto il peso della volatilità del mercato e dei regolamenti unici e generici", ha dichiarato il partner di Highland Capital e presidente della National Venture Capital Association Paul Maeder. “Il passaggio di questa legislazione manda un forte e benvenuto segnale alle nostre imprese più promettenti che il sistema dei mercati del capitale statunitense è aperto e attivo".

No comments:

Post a Comment