Thursday, 22 March 2012

JOBS Act: rimandato

Il cosiddetto JOBS Act, volto tra le altre cose a modificare la legislazione che finora ha limitato lo sviluppo dell'equity-based crowdfunding negli Stati Uniti, è stato approvato questo pomeriggio al Senato, ma con l'aggiunta di un emendamento. Pertanto l'Atto non verrà inviato direttamente al Presidente per la firma finale: dovrà prima tornare alla Camera per ulteriore dibattito e votazione.

L'emendamento introdotto ha come obiettivo quello di creare maggiori protezioni per gli investitori; in modo specifico, il Crowdfund Act introduce nel JOBS Act la clausola secondo cui l'investimento in crowdfunding può avvenire solo attraverso piattaforme di crowdfunding approvate dalla SEC.

Inoltre nell'atto è presente un'altra limitazione. Le società non potranno raccogliere più di 1 milione di dollari l'anno attraverso le piattaforme di crowdfunding approvate. Infine, gli investitori avranno un limite imposto sui loro investimenti basato sul loro reddito, lasciando alcuni investitori impossibilitati a investire più di 2000 dollari l'anno via crowdfunding.

Fonte: Daily Crowdsource e New York Times
Per saperne di più sull'equity-based crowdfunding: Equity-Based crowdfunding

No comments:

Post a Comment