Wednesday, 21 May 2014

Crowdfunding – Come finanziarsi online [E-book]

L'ebook "Crowdfunding - Come finanziarsi online. Introduzione al finanziamento collaborativo online", di Daniela Castrataro e Tim Wright, fondatori e direttori di twintangibles Ltd, è ora disponibile per l'acquisto. Edito da Greenbooks, l'ebook rappresenta una guida e allo stesso tempo un insieme di strumenti essenziale per consentirvi di entrare nel mondo del crowdfunding con successo.

Dal momento dell’impatto della crisi finanziaria globale, il crowdfunding è passato dall’essere un fenomeno di nicchia del Web 2.0 a un business che fa girare 5 miliardi di dollari all’anno. Con le proiezioni che mostrano somme di raccolta in piena crescita per i prossimi anni fino a totali una volta impensabili, possiamo affermare che non si tratta più di un fuoco di paglia, o di un fenomeno di oggi che domani già non sarà più. 

Il crowdfunding sta emergendo come metodo di finanziamento preferito da molti imprenditori e creativi, un veicolo d’investimento sofisticato con rendimenti reali per una serie di investitori, e un’espressione di impegno diretto e supporto per una generazione di cittadini iperconnessi e digitali. 

Ma quali sono le sue origini? Cosa lo rende diverso? Come si fa e, soprattutto, cosa fare perché la vostra campagna di crowdfunding abbia successo? Questo libro è la risorsa che proverà a fornire risposte a tutte queste domande.

L'ebook è scaricabile direttamente dal sito web di twintangibles (dove troverete un indice dei contenuti completo) al prezzo di £8 (E 9,99), nei formati .pdf, .mobi e .epub per tutti gli e-reader.




Tuesday, 20 May 2014

Pubblicato l'aggiornamento semestrale dell'Analisi delle piattaforme italiane di crowdfunding

[Comunicato Stampa - 20/05/2014]

Oggi è stato pubblicato l’aggiornamento semestrale della mappatura delle piattaforme di crowdfunding in Italia, scritto da Daniela Castrataro e Ivana Pais con il supporto della Italian Crowdfunding Network.

I dati confermano la crescita furiosa del mercato del crowdfunding in Italia. Il numero di piattaforme continua a salire senza sosta, a fronte di un capitale totale raccolto che - in comparazione - cresce molto più lentamente, arrivando a raggiungere i 30 milioni di Euro. Dalle 41 piattaforme contate lo scorso novembre, siamo passati a 54 in soli sei mesi. Sei delle piattaforme incluse nel conteggio scorso sono ora inattive o hanno chiuso l’attività, pertanto sono oltre 15 le piattaforme nate o lanciate nell’ultimo semestre. Tra i 54 portali rilevati, 41 sono attivi, mentre i restanti sono in via di lancio. Si tratta, in prevalenza, di portali di equity-based crowdfunding, ovvia conseguenza del relativo regolamento Consob entrato in vigore la scorsa estate.

Tra le attive, 19 appartengono al modello reward-based, 7 al donation-based, 2 al lending-based e 2 all’equity-based. Ci sono poi 11 piattaforme ibride, che offrono prevalentemente la combinazione reward-donation. Dai dati raccolti dalle 46 piattaforme che hanno risposto al nostro questionario emerge che i progetti ricevuti dai portali dal momento del loro lancio sono in totale 48.357, di cui il 79% dalle piattaforme lending-based, il 21% dalle piattaforme di reward e donation e solo lo 0.3% dalle nuove piattaforme di equity. L’80% delle piattaforme effettua una selezione dei progetti da pubblicare. Quelli approvati/pubblicati sono 12809 (26% del totale): il 59% sono lending-based, il 41% reward e donation. A oggi, sono stati pubblicati 4 progetti di equity, di cui solo uno ha concluso la raccolta, con esito positivo. La progettualità si conferma quindi abbastanza limitata, a fronte dell’alto numero di piattaforme.

Il valore complessivo dei progetti finanziati attraverso le piattaforme intervistate è pari a poco più di 30 milioni di euro, con una crescita di 7 milioni rispetto alla rilevazione di ottobre 2013, a cui concorrono in misura predominante le piattaforme lending-based (77%). Essendo ancora insignificante il totale raccolto dall’equity, il donation e il reward continuano a dividersi il resto. I progetti finanziati sono prevalentemente sociali (63%) seguiti a distanza da quelli creativi (23%), mentre i progetti imprenditoriali rappresentano solo il 14% del totale. Tra le tendenze del mercato si conferma la crescita di piattaforme ibride e del Do It Yourself Crowdfunding. Inoltre, la maggiorparte dei portali avviati o lanciati negli ultimi sei mesi sono settoriali o “di nicchia”.

Uno dei protagonisti dello scorso semestre è stato certamente l’equity crowdfunding. Negli ultimi mesi sono infatti stati avviati i primi portali e lanciati i primi progetti. A prescindere dall’esito, il modello si sta sviluppando più lentamente di quello che ci si potesse aspettare. Si ripete la corsa alla creazione di piattaforme che il mercato italiano sembra sperimentare per tutti i modelli (a eccezione del social lending): al momento ci sono solo quattro piattaforme equity inserite nel registro Consob ma abbiamo individuato un’altra decina di portali in attesa di approvazione. Anche in questo modello si rischia quindi una frammentazione tra operatori, a fronte di un pubblico di investitori che probabilmente ha ancora bisogno di educazione in questo campo e un bacino potenziale di aziende al momento ancora limitato (meno di 2000 startup innovative).

Il report è consultabile e scaricabile gratuitamente su Slideshare

Per informazioni:
Daniela Castrataro danielacastrataro@gmail.com
Ivana Pais ivana.pais@unicatt.it

Il Crowdfunding e la ricerca universitaria

La scorsa settimana ho partecipato al Forum della Borsa della Ricerca a Bologna, eccellentemente organizzato dalla Fondazione Emblema e dall'Area Supporto alla Ricerca della Sapienza di Roma.
L'obiettivo del mio contributo è stato quello di introdurre il concetto del crowdfunding e delle opportunità che questo offre al mondo universitario.
Di seguito le slide. Per domande e approfondimenti, non esitate a contattarmi.



Friday, 18 April 2014

Analisi delle piattaforme italiane di crowdfunding: aggiornamento semestrale

[originariamente pubblicato su Italian Crowdfunding Network Blog]

 Le piattaforme di crowdfunding in Italia continuano a nascere ad un ritmo inarrestabile, negli ultimi mesi intensificato ulteriormente dall’entrata in vigore del regolamento CONSOB in materia di equity crowdfunding e, quindi, dall’arrivo degli operatori finora esclusi dal gioco.

Dalle 16 piattaforme del 2012, siamo arrivati a contarne ben 41 a novembre 2013, tra attive e in fase di lancio, per un valore totale del mercato di circa 24 milioni di Euro.

Qual è la situazione a sei mesi dall’ultima rilevazione? Ce ne stiamo occupando proprio in queste settimane, chiedendo 10 minuti del loro tempo a tutte le piattaforme di crowdfunding italiane per compilare il breve questionario che trovate al seguente link:

https://unicatt.eu.qualtrics.com/SE/?SID=SV_0ieQDubm66z5FIx

La survey sarà aperta fino al 28 aprile e invitiamo tutte le piattaforme a partecipare. I portali che risponderanno al questionario saranno inclusi nel report con una breve descrizione. L’Analisi aggiornata sarà pubblicata nel mese di maggio 2014.

Grazie a tutti per la collaborazione!

Daniela Castrataro & Ivana Pais

Tuesday, 25 March 2014

Aspetti giuridici del crowdfunding - Crowdfuture 2013

A seguito della conferenza Crowdfuture, tenutasi lo scorso ottobre, sono stati pubblicati i proceedings relativi alla track legale, curata dal prof. Giandomenico Mosco, ordinario di Diritto Commerciale presso la LUISS Guido Carlo, partner dell'evento.

Dopo l'introduzione dello stesso prof. Mosco, troviamo una vasta gamma di contributi, che elenchiamo di seguito:

1) Roberta Mangione (LUISS) Equity Crowdfunding e diritto dell’intermediazione finanziaria
2) Casimiro Antonio Nigro (LUISS) Equity Crowdfunding e diritto societario
3) Claudio Di Falco (Cleary Gottlieb Steen & Hamilton) - Tecniche di protezione dei crowdfunders (investitori non professionali): limiti e prospettive di tag-along e diritto di recesso
4) Alessandro Portolano (Chiomenti Studio Legale) - Le regole di condotta applicabili a banche e imprese di investimento nell’ambito della disciplina in tema di Equity Crowdfunding

Seguono quindi i contributi dei partecipanti alla tavola rotonda "Equity Crowdfunding, effettiva opportunità di patrimonializzazione per le imprese?", che comprendono:

1) Francesca Brunori (Confindustria) - Piccole imprese e mercato dei capitali. L’opportunità del Crowdfunding 
2) Luca Enriques (LUISS) - La disciplina italiana uccide il Crowdfunding nella culla?
3) Leonardo Frigiolini (UNICASIM/UNICASEED) - Il ruolo delle SIM e l’importanza di un unico sostegno multidisciplinare allo startupper
4) Salvatore Rizzo (Banca Interprovinciale Modena) - Equity Crowdfunding: i possibili rischi di compliance per gli intermediari
5) Martina Tambucci (CONSOB) - Il ruolo degli intermediari tradizionali e degli investitori professionali nell'Equity Crowdfunding

I proceedings, curati da nois3 Srl, twintangibles Ltd e il prof. Mosco della LUISS, sono gratuitamente consultabili e scaricabili su Slideshare:

 

Buona lettura!

Tuesday, 4 February 2014

Equity Crowdfunding in Italia: sei mesi dopo (di twintangibles)

Sono passati sei mesi da quando il regolamento CONSOB in materia di crowdfunding è entrato in vigore in Italia. Si è trattato di un evento significativo in quanto ha reso l’Italia il primo paese in Europa ad introdurre formalmente il crowdfunding equity-based in una legislazione nazionale.

 Molte discussioni e molti dibattiti da allora, ma senza una grande quantità di avvenimenti reali e tantomeno di informazioni sullo stato delle cose. Tanto fumo e niente arrosto? Lasciando da parte per ora la questione dell’apparente mancanza di condivisione di informazione, è giusto e doveroso chiedersi – dopo sei mesi dall’entrata in vigore del regolamento – dove siamo davvero con l’equity crowdfunding in Italia?

Leggi tutto l'articolo su twintangibles.co.uk

Friday, 20 December 2013

Inizia l’era dell’Equity Crowdfunding in Italia

Oggi verrà presentata la prima offerta su una piattaforma di equity-crowdfunding in Italia. L'offerta riguarderà la società DIAMAN Tech S.r.l., start-up innovativa, e sarà pubblicata su una delle prime due piattaforme di equity crowdfunding ad essere incluse nel registro CONSOB riservato ai gestori di portali: Unicaseed. 

Per saperne di più: Inizia l’era dell’Equity Crowdfunding in Italia (Italian Crowdfunding Network)